La Superfinal a due... super arbitri!

Il Ticino sarà ancora protagonista nella sfida conclusiva del campionato femminile di unihockey

MENDRISIO - Davide Rampoldi e Christian Crivelli ci hanno preso gusto e - per il secondo anno di fila - saranno loro ad arbitrare la Superfinal femminile, match che andrà a definire la squadra campione svizzera di unihockey. La sfida tra Piranha Coira e UHC Dietlikon - che sarà trasmessa in diretta TV e che come tutti gli anni avrà una cornice di pubblico di alcune migliaia di spettatori - si disputerà sabato pomeriggio a Kloten (ingaggio d'inizio alle 16).

 

I due fischietti ticinesi continuano nella loro ascesa senza fine: nelle scorse settimane si erano pure recati in Slovacchia a dirigere nientemeno che le partite valide per le qualificazioni ai Mondiali femminili (in programma in dicembre a Neuchâtel). E le loro prestazioni eccellenti sono ancora una volta state riconosciute...

 

«Quest'anno vi erano tre coppie in lizza per arbitrare la sempre prestigiosa Superfinal - le parole di Davide Rampoldi - Sabato mattina si è svolta una conferenza via Skype durante la quale ci hanno annunciato la decisione definitiva. Il fatto che siamo riusciti a tenere alto il livello per tutta l'annata ha fatto sì che la scelta cadesse su di noi. Inoltre la Federazione ha sempre ricevuto dei feedback positivi sul nostro operato. La fiducia e il rispetto che è nato tra noi e le squadre hanno quindi giocato un ruolo importante nella scelta». 

 

Le sfide internazionali arbitrate in terra slovacca non hanno fatto altro che accrescere il loro livello... «È stata la stessa Federazione a spingerci nel campo Internazionale per cui sono sicuro che questa esperienza abbia giocato un ruolo fondamentale nella nostra crescita. La comunicazione tra di noi durante la partita è aumentata, ora gestiamo meglio i momenti caldi delle partite». 

 

Un weekend da godersi dall'inizio alla fine... «Come l'anno scorso saremo sul posto già venerdì sera, poiché avremo un meeting. Non è ideale viaggiare nel giorno della partita, motivo per cui siamo felici di poterci insediare a Kloten già il giorno prima». 

 

Due parole, infine, sul conflitto d'interesse venutosi a creare dopo la promozione del Ladies Team della SUM in Serie A. Visto il ruolo di presidente che ricopre in seno alla società momò Davide Rampoldi ancora non sa se il prossimo anno potrà dirigere le partite del massimo campionato femminile... «Dopo questa finale ne parleremo. La Federazione vuole trovare una soluzione, ma è ancora troppo presto per parlarne. Lasciare la presidenza della SUM? Non credo».

 

Fonte: tio.ch

 

Leggi articolo swissunihockey


MAGNIFICA SUM, LA STORIA È SCRITTA: È LNA!

Battuto 6-3 in trasferta l'Aergera Giffers, le arancionere hanno chiuso 3-1 la serie Promozione/Relegazione. La prossima stagione giocheranno nella massima categoria

 

TENTLINGEN - Un nuovo successo esterno, il secondo consecutivo e il terzo totale nella serie, ha permesso alla SUM di centrare una storica promozione in LNA.

 

  

A Tentlingen le arancionere si sono imposte 6-3, completando con una gioia immensa una stagione sontuosa. Presentatesi in casa delle friborghese con il vento in poppa, cariche dopo i due successi consecutivi che hanno ribaltato le sorte dell'incrocio Promozione/Relegazione, le ticinesi hanno immediatamente messo in chiaro di non

 

aver alcuna intenzione di prolungare ulteriormente la serie, di non voler tornare a Mendrisio con ancora la posta in palio da assegnare. In meno di 10', con Sara Sauter e Miia Murtorinne, sono volate sullo 0-2, salvo poi subire – prima dell'intervallo - l'1-2 di Lea Bertolotti. La battaglia è continuata pure nella prima parte del secondo terzo,

 

con le ospiti capaci di allungare con Giada Intraina e le padrone di casa di accorciare con Eloise Perritaz. Poi è arrivato il primo, vero, deciso, sprint della SUM, che ancora con Giada Intraina e Miia Murtorinne, è volata sul 5-2 a 12' dalla fine.

 

L'ultima parte di match è stata di grande pressione da parte dell'Aergera, che non è in ogni caso riuscito a passare prima di subire ancora. Murtorinne ha chiuso la sua serata con un punto (al 58'13”) che ha sancito la promozione e reso inutile il guizzo finale di Melanie Stump.

  

Vittoria 3-6 esterna, serie terminata sull'1-3 e arancionere in giubilo. Promozione in LNA? E chi l'avrebbe mai detto. La serie superiore comporta impegno e dedizione e porterà qualche problema. Niente pensieri per il momento, è il tempo dei brindisi.

 

Fonte: tio.ch

 


JD si posizionano al 5° posto

 

Dopo un campionato che ha permesso a tutti i giocatori di migliorare sotto diversi aspetti, siamo fieri dei nostri Summini che terminano il campionato JD al 5° rango.

 

 

Complimenti a tutti e continuate così...


SUM, che spettacolo: è titolo di LNB

Al termine di un match e di una serie al cardiopalma, le arancionere sono riuscite a sorprendere le Floorball Riders. Il 7-6 di gara-3 vale il titolo e la sfida per salire in LNA

RÜTI – Una rete di Miia Murtorinne all'overtime ha deciso la finale di LNB di unihockey. Con quella la SUM ha battuto 7-6, in trasferta, in gara-3, le Floorball Riders, guadagnando il diritto di sfidare l'Aegera Giffers (che ha perso l'incrocio di playout contro le Red Lions Frauenfeld) per la salita in LNA.

 

 

Dopo aver vinto agevolmente gara-1 e perso malauguratamente gara-2, le arancionere hanno cominciato gara-3 nel peggiore dei modi: dopo 6'08” erano infatti già sotto 0-3, punite dai guizzi di Stadelmann, Brünn e Sauter. A quel punto, con le spalle al muro, hanno tuttavia cominciato la loro risalita. Prima della prima sosta avevano già piazzato due reti (Sauter al 17'13” e Zulji al 19'23”). La rimonta è stata completata al 22'30”, quando ancora Sauter ha trovato lo spazio per pareggiare.

 

In quel momento è cominciata una nuova sfida, fatta di piccole fughe e recuperi. Le padrone di casa sono salite sul 4-3 con Timmel (24'), ma le ospiti hanno pareggiato con Teggi (31') la quale, sullo slancio, ha addirittura siglato il 4-5 (39'). Tutto deciso? Macché. Nel terzo tempo le Riders hanno ribaltato nuovamente la situazione con Timonen (45') e Thoma (50'), ma non hanno poi saputo reggere. Zulji, al 56', ha infatti trovato il 6-6, che ha mandato tutti all'overtime. E che ha apparecchiato per la festa delle summine, alla fine più lucide e concrete delle rivali. Alla fine in trionfo.

 

 

Fonte articolo: TIO.ch


Prima partita spareggio promozione

 

5:8

(2:1, 1:4, 2:3)


Prima partita di spareggio promozione in lega nazionale A iniziata col botto dopo appena 2 min la nostra compagine passa in vantaggio con la rete della Murtorinne su assist della Teggi.

 

Fine primo tempo termina 2 a 1 per la SUM.

 

Altra storia il secondo tempo dove le nostre ragazze si fanno sorprendere dalle avversarie terminando il tempo sul risultato di 3 a 5.

 

Terzo tempo leggera reazione della SUM che non riesce a ribaltare il risultato.

 

In rete per la SUM: 

 

02:11 M. Murtorinne 1-0

06:06 C. Chiesa 2-1

23:57 S. Teggi 3-1

46:27 R. Virtanen 4-6

57:02 M. Murtorinne 5-8

 

Liceo Mendrisio, spettatori 100


È con piacere che comunichiamo che i nostri arbitri Crivelli Christian e Rampoldi Davide voleranno a Trencin in Slovacchia per arbitrare le qualificazioni ai mondiali femminili del 2019!

 

Un grande in bocca al lupo!!

 

Maggiori info: Clicca QUI

Crivelli e Rampoldi: e chi vi ferma più?

 

I due fischietti ticinesi senza confini. Settimana prossima voleranno in Slovacchia per arbitrare le partite valide per le qualificazioni ai prossimi Mondiali femminili: «Un onore, non vediamo l'ora»

MENDRISIO - Una soddisfazione dietro l'altra. Dal panorama nazionale a quello internazionale, Davide Rampoldi e Christian Crivelli – coppia di arbitri ticinesi di unihockey – hanno fatto passi da gigante. La finale di Coppa Svizzera e la Superfinal femminile dirette l'anno scorso sembravano un punto d'arrivo, la classica ciliegina sulla torta. Invece no. Invece quelle partite, tanto affascinanti quanto impegnative, per loro sono state un punto di (ri)partenza.

 

Nelle scorse settimane, infatti, sono stati convocati dalla Federazione internazionale ad arbitrare nientemeno che le partite valide per le qualificazioni ai Mondiali femminili che si terranno il prossimo mese di dicembre a Neuchâtel. Settimana prossima i due fischietti della Svizzera italiana voleranno in Slovacchia per cimentarsi con questa nuova e bellissima esperienza.

 

«Dopo aver diretto la finale di Coppa Svizzera femminile e la Superfinal, ci è stato chiesto di esporre quelle che erano le nostre prospettive – ci dice Davide Rampoldi –. In particolare hanno tastato il polso su una nostra eventuale disponibilità nell'arbitrare o meno partite a livello internazionale. Io e Christian abbiamo accettato praticamente senza esitare e così siamo stati inseriti in questo pool di arbitri internazionali». 

 

Le cose poi sono andate molto veloci... «Esattamente. A settembre ci hanno confermato che la Federazione internazionale ha accettato la nostra candidatura e quella di altre due coppie elvetiche. A dicembre, infine, ecco la grande sorpresa: è arrivata la convocazione a dirigere le qualificazioni dei prossimi Mondiali femminili, in Slovacchia a Trencín. Se dici “no” alla prima chiamata, ben difficilmente ne riceverai una seconda. Saremo l'unica coppia elvetica presente... Tra l'altro quest'anno i campionati del mondo si terranno proprio in Svizzera, in dicembre a Neuchâtel... Inutile negare che la convocazione ci ha riempito d'orgoglio, è qualcosa di cui andare fieri. Siamo molto carichi e non vediamo l'ora di tentare questa nuova avventura». 

 

In Slovacchia avrete un'agenda fitta e ci sarà ben poco spazio per lo svago... «Esattamente. Recentemente abbiamo passato tutti i test fisici. Partiremo martedì 29 gennaio, il 30 arbitreremo la prima partita Germania-Austria e il 4 febbraio torneremo a casa. Non vi saranno giorni in cui saremo liberi. La trasferta sarà tutta a carico della Federazione, alloggeremo nella struttura in cui è implementata la palestra adibita per le partite». 

 

La vostra costante crescita comporta inevitabilmente dei sacrifici... «Senza dubbio gli impegni aumentano e siamo chiamati a dei sacrifici, sia a livello professionale che nella nostra sfera privata. Vi faccio un esempio, io e Christian siamo presidente e vicepresidente della Sportiva Unihockey Mendrisiotto e lo scorso 12 gennaio non abbiamo potuto sostenere il Ladies Team, impegnato a Mendrisio nella semifinale di Coppa Svizzera. Quel giorno, infatti, eravamo in giro per la Svizzera ad arbitrare... Ma sono sacrifici che vale la pena fare. I risultati, infatti, ci stanno dando ragione...». 

 

Fonte: Tio.ch

 

 

Alcuni scatti...


1/2 Finale coppa Svizzera - Il Mendrisiotto si ferma in semifinale

Piranha troppo forti, ma è comunque festa per la SUM

Semifinale di Coppa senza storia a Mendrisio, con le grigionesi impostesi 11-1. Protagoniste di un cammino esemplare, le ticinesi si sono in ogni caso godute l'applauso di tanti spettatori

 

MENDRISIO – Non c'è stato il miracolo ma la festa è stata comunque grande. Alle Palestre del Liceo di Mendrisio il Ladies Team della SUM non è riuscito a stoppare la corsa dei Piranha Coira, che nelle semifinali di Coppa Svizzera si sono imposti

11-1.

 

La squadra più forte della storia recente dell'unihockey femminile rossocrociato non ha lasciato scampo alle ticinesi, finite in svantaggio dopo 6'53” (gol della Weiland) e più rialzatesi. Chiuso il primo terzo sotto 0-2 (Buchli al 15'41”), le arancionere - prima rappresentativa del nostro cantone ad arrivare fino a questo punto in Coppa - non hanno in ogni caso mollato contro le fortissime avversarie. Hanno continuato a lottare e graffiare almeno fino a metà del periodo centrale quando, con quattro reti in sei minuti, le rivali hanno preso definitivamente il largo. Il tempo si è chiuso 0-7 (punti di Marti, Scheidegger, Rensch e doppietta di Buchli) e ha reso buoni solo per la statistica gli ultimi 20'. In quelli la SUM è finita 0-9 (Cotti e Rüttiman) prima di trovare il punto della bandiera con Simona Teggi (44'35”). Le ospiti hanno poi piazzato le ultime due marcature (Aanerud e Ulber) salendo fino al definitivo 11-1.

  

All'ultima sirena le ragazze della SUM si sono comunque godute l'applauso dei 337 spettatori presenti, entusiasti per lo spettacolo e per la bella serata. In finale di coppa sono andati i Piranha, ma le ticinesi hanno vissuto la loro personalissima festa.

 

Foto e articolo: (Tio)

 

Guarda l'estratto di Sportsera del 12.01.2019

 

Guarda Foto Gallery della giornata


SUM, appuntamento con la storia: si va a pesca di... Piranha

Il 12 gennaio, a Mendrisio, le ticinesi sfideranno le campionesse del Piranha Chur nella semifinale di Coppa Svizzera

MENDRISIO - Davide contro Golia: il fanciullo che sconfisse il gigante. La storia del pastorello Davide che, armato di una semplice fionda, uccide Golia, il temibile gigante dei Filistei in guerra con il popolo di Israele, è uno degli episodi più famosi della Bibbia. Simbolo della fede e del coraggio che trionfano sulla bruta violenza.

 

E sarà proprio un “piccolo contro grande” che si terrà il 12 gennaio 2019 (ore 17.45) alle Palestre del Liceo di Mendrisio, dove la SUM sfiderà i Piranha Chur.

 

Per la prima volta nella storia dell’unihockey moderno una squadra ticinese si è qualificata alle semifinali di Coppa Svizzera. Il Ladies Team della SUMendrisiotto, incrocerà i bastoni con la compagine più forte e blasonata del nostro unihockey: le affamatissime Piranha, impegnate solo qualche giorno prima in coppa Campioni a Stoccolma.

 

Le intrepide ragazze della Sportiva, sapranno irretire le voracissime Piranha?

 

Il percorso delle mò-mò è fin qui stato da sogno e anche piacevolmente inaspettato. Reduci da un filotto positivo di risultati, le ragazze a tinte “arancionero” si sono infatti dimostrate le uniche della serie cadetta in grado di rimanere in corsa per la Coppa.

 

Il Ladies Team della SUM si preparerà per lottare come fece Davide per sorprendere il gigante Golia. Ci riuscirà? La pesca…di Piranha sarà proficua?

 

 

Fonte articolo: Tio.ch


COPPA Svizzera LNB Damen

Ladies Team avanti tutta!

 

Domenica 18.11.2018 è stato raggiunto un'altro importante risultato per la nostra società.

 

Le nostre ragazze sono riuscite nell'impresa di sconfiggere,con il risultato di 4 a 2, la compagine FB Riders DBR aggiudicandosi così l'accesso alla semifinale di coppa Svizzera!

 

FIERE DI NOI! Forza SPORTIVA!

INSIEME SEMPRE

 

Leggi articolo Swissunihockey 

 

FB Riders DBR

 

2 : 4

 

(1:0, 1:1, 0:3)

SU Mendrisiotto



La corsa del Ladies Team SUM continua

Il freddo e la pioggia di San Gallo non scoraggiano le arancionere che conquistano altri tre punti che valgono la sesta vittoria di fila

SAN GALLO - Sesta affermazione di fila per il Ladies Team, capace di imporsi 4-1 sulle ragazze del Waldkirch-St. Gallen.

 

La SUM parte subito con il piede sull'acceleratore: difesa disciplinata, pressing alto e un buon feeling con la pallina fanno presagire che la serata sarà positiva. Al 6'31 Teggi apre le marcature su assist di Ratti dopo un' azione insistita che sorprende il portiere avversario. Al 9'56 M. Virtanen si avventa su una pallina mal controllata da un difensore avversario e serve Sauter in mezzo all'area per lo 0-2 ospite.

 

Nel secondo tempo le sangallesi si ripresentano in campo con tutt'altro piglio, determinate a riaprire la contesa. La pressione iniziale sorprende le summine che si chiudono in difesa correndo più di un pericolo. Lo sforzo delle sangallesi si concretizza al 28'53'', quando Berghardsgütter realizza l'1-2 da distanza ravvicinata. La rete punge le arancionere nell'orgoglio e la reazione non si fa attendere: una punizione dal limite dell'area offre la possibilità a Murtorinne di servire una liberissima Teggi che non lascia scampo al portiere avversario. 

 

Nel terzo tempo le ragazze di casa le provano tutte ma sbattono continuamente contro la solida difesa ticinese. Né il pressing altissimo né gli ultimi 3 minuti giocati senza portiere influiscono sul risultato. É anzi la Sauter che a porta vuota va a realizzare il definitivo 4-1.

 

Grazie a questi tre punti la SUM si issa al terzo posto nella graduatoria proprio a spese delle sangallesi nell'ultima giornata prima della pausa. Le prossime settimane serviranno alle ragazze per rifinire i dettagli e presentarsi in piena forma allo sprint prenatalizio.

 

Prossimo appuntamento sabato 17 novembre alle 14. 15 alla palestra Arti e Mestieri di Bellinzona.


La SUM nella storia! Ladies Team ai quarti di Coppa Svizzera

Weekend da incorniciare per le summine

MENDRISIO - Weekend d’oro per il Ladies Team: tre punti sabato contro il Lejon Zäziwil e vittoria dilagante domenica contro le ragazze del Basilea che garantisce il passaggio ai quarti di coppa svizzera.

 

Sabato le summine giocavano a Mendrisio contro il Lejon Zäziwil. Dopo aver subito il gol d’apertura delle bernesi, le ragazze arancionere reagiscono con Sauter che insacca il pareggio. La rete dà coraggio alle summine che dominano largamente la partita. La troppa foga e la mancanza di precisione impediscono tuttavia alle Ladies di concretizzare il dominio e sono anzi le ragazze del Lejon a passare nuovamente in vantaggio prima della fine del primo tempo. Il secondo periodo si apre subito con la marcatura di Murtorinne che riporta il match in parità. Al 45’ Intraina riconquista la palla in difesa e si lancia in un coast-to-coast, lascia di stucco il portiere ospite e insacca il game winning goal! A nulla vale la pressione finale del Lejon ed è invece R. Virtanen a realizzare il definitivo 4-2.

 

Grande attesa per la partita di coppa la domenica contro il Basilea che lo scorso anno avevano eliminato le summine dai playoff. Le arancionere entrano in campo con una grinta che stordisce le avversarie. Dopo soli 5 minuti il Basilea è già alle corde: la SUM segna con regolarità. Timbrano il cartellino R. Virtanen, Teggi, Decarli, Ratti, Zulji, Parisi e Sauter nei primi dieci minuti seguite di nuova da Sauter, Intraina e Sauter. Il primo tempo si chiude sul risultato di 10-3. La partita è praticamente già conclusa ma la SUM non commette l’errore di mollare la presa. Nonostante la pressione avversaria, la SUM continua per la sua strada segnando ancora con Teggi, Sauter, R. Virtanen, Decarli, Leoni (al suo primo gol in Serie B con una splendida deviazione sotto porta), Teggi e Murtorinne. Il secondo tempo si chiude sul 17-5. Terzo tempo di contorno in cui la SUM abbellisce il risutltato: Sauter, R. Virtanen, R. Virtanen, Murtorinne. La partita finisce  con un dilagante 21-7.

 

Per la prima volta nella storia, una squadra ticinese accede ai quarti di finale di coppa svizzera. I sorteggi per determinare l’avversario del prossima match di coppa della SUM si terranno alla fine di ottobre. 

SU Mendrisiotto

 

21:7

Unihockey Basel Regio



LNB - Prima vittoria stagionale per le nostre ragazze

 

2 - 8


Reti per SUM:

Miia

Teggi

Mia - assist Teggi

Decarli - assist Sauter

Sauter - assist Miia

Miia - assit Roosa

Adela - assist Miia

Miia - assist Giada


06.08.2018 - Amos… questa SUM…

Confermatissimo al timone del Ladies Team Amos Coppe!

 

Già al lavoro da metà giugno con il team Amos  e determinato e affamato, con una visione ben chiara.

Non solo AMOS!

 

Lo staff del settore femminile si arricchisce di due IMPORTANITISSIME entrate.

Peso e attenzione focalizzate sulle Juniorinnen U21 B con l’arrivo di Eva Ratti e Alberto Coduto (Floorball Milano) che si occuperanno delle sviluppo delle giovani leve in

 

collaborazione e a supporto della LNB sotto l’attento sguardo dell’Head Coach Coppe!

 

A tutto la staff GRAZIE di Cuore e a tutte le ragazze AUGURI!

Forza Sportiva …. SEMPRE

 


24.04.18 - RAUTIAINEN Tuomas alla Sportiva!

La Sportiva Unihockey Mendrisiotto, è fiera di annunciare l'ingaggio del giocatore Finlandese Tuomas Rautiainen!
Tuomas, classe 1997, arriverà in Ticino accompagnato dal fratello Juho che sarà in forza al TIUH.
Rautianainen è un attaccante con buone mani e un ottimo tiro.
A Tuomas il miglior BENVENUTO nella Sportiva!

09.06.2018 - Festa di fine stagione. A ga SUM anca mi!

La stagione per tutte le squadre della SUM, si è conclusa con la ben riuscita festa di fine stagione.

Giornata iniziata alle 14:00 con sfide tra bambini/ragazzi contro genitori per poi proseguire con un torneo al quale hanno partecipato 10 squadre.

Giornata molto riuscita anche grazie a tutti i partecipanti  e a tutti quelli che hanno dato una mano. 

La SUM è una grande famiglia e questi eventi servono per rafforzare il gruppo!

 

Grazie mille a tutti.

 


ED ORA ANCHE LA SUPERFINAL! "Che onore"

 I ticinesi Davide Rampoldi e Christian Crivelli avranno l'onore di dirigere la prestigiosa Superfinal femminile di unihockey tra Piranha Chur e UHC Dietlikon in programma domenica a Kloten 

 

Prima la finale di Coppa Svizzera femminile, poi la Superfinal femminile – in programma domenica alla Swiss Arena di Kloten alle 12 – tra Piranha Chur e UHC Dietlikon, un match che andrà a definire la squadra campione svizzera di unihockey. È la stupenda ascesa di Davide Rampoldi e Christian Crivelli, duo arbitrale ticinese che – a suon di ottime prestazioni – si è guadagnato la possibilità di poter dirigere una sfida tanto prestigiosa. Quella in programma tra tre giorni è infatti la classica ciliegina sulla torta di una stagione davvero incredibile. Il giusto premio dopo mesi intensi, fatti di sacrifici e duro lavoro. 

Al medesimo match – sempre tra Piranha Chur e UHC Dietlikon – l'anno scorso ci furono quasi 7'000 spettatori, a conferma di quanto questa sfida sia sentita e attesa. La partita sarà pure trasmessa in diretta TV. 

La gioia, per la designazione, è naturalmente tanta come traspare dalle loro parole: «Dopo aver avuto la possibilità di arbitrare la finale di Coppa Svizzera (era il 24 febbraio, ndr), step dopo step, affrontando dapprima i playoff dai quarti fino alle semifinali con le due gare decisive, siamo stati chiamati a dirigere la partita più importante dell'anno. Domenica, infatti, avremo l'occasione di coronare quello che solo ad agosto era un miraggio. Ancora non ci crediamo...». 

Un percorso stupendo, un percorso di cui andare fieri... «Il 20 agosto, prima di partire per Praga dove abbiamo preso parte al Czech open tournament, ci eravamo prefissati questo obiettivo tra un sorriso, tanta corsa e una birra... Ora è realtà, è bello vedere che i nostri sforzi e i nostri sacrifici sono stati ripagati».

La superfinal è LA sfida... «Esattamente. Questa partita rappresenta il meglio dell’unihockey femminile svizzero del momento. Le due compagini sono infarcite di Nazionali, a partire dai portieri. Le squadre scrivono da anni la storia di questa disciplina. L’anno scorso il successo andò al Dietlikon. Quest'anno vedremo...». 

 

(Articolo tio.ch)


07.04.18 - SUM mantiene il posto in 2a Lega!!

 

FESTA SUM in quel di Mendrisio!

 

Sconfiggendo per 7 a 5 la squadra dell'Hornets nel girone di retrocessione, i nostri ragazzi hanno guadagnato la permanenza in seconda lega.

 

Un grande complimenti a tutti i giocatori, allenatore e a tutte le persone vicine alla SUM!

 

 

 

7 - 5

best of 5

Termito  3 a 1 SUM



18.03.18 - Under 16 - Una vittoria e un pareggio nell'ultima giornata di campionato e secondo posto meritato!

Il campionato U16 gruppo C è giunto al termine e grazie ad un grande exploit dei nostri, sono riusciti a superare 3-2 la capolista UH Astros Rotkreuz da loro non abbiamo mai perso. Una partita emozionante con tanto tifo!
Con questa vittoria si ipoteca il secondo posto. Attendiamo l'ultima partita contro il Sementina.
Seconda partita:
Purtroppo la concentrazione che si è tenuta alta per tutta la prima partita è venuta meno nella seconda, degli errori difensivi hanno portato, nella partita odierna contro il Sementina, l'ultima di campionato, un brutto primo tempo chiusosi in svantaggio alla pausa sul 3-1. Nel secondo periodo l'orgoglio ha portato i nostri a raggiungere il pareggio, 3-3. Si conclude quest'anno ricco di emozioni e soddisfazioni, un secondo posto/terzo (dipende dai risultati dei Vipers) meritatissimo. Un'altra stagione di grande maturazione, merito di Luca e Saba. Forza SUM!
Il campionato ha visto, nel nostro girone, la vittoria dei UHC Astros Rotkreuz con ben 32 punti, squadra alla quale la SUM U16 ha rubato ben 3 punti. Complimenti.


Ladies Team SUM fuori dai playoff

Dopo la bella vittoria in gara-2 le ragazze della SUM erano chiamate a ripetersi nella terza e decisiva partita al Sandgruben di Basilea. A festeggiare, però, sono state le renane (4-3)

BASILEA - Seguite da un folto gruppo di sostenitori ticinesi, le Ladies si presentano a Basilea decise a ottenere l’accesso alle semifinali e tale determinazione viene messa alla prova fin dai primi minuti: a seguito di una scaramuccia a difesa del portiere orange, vengono penalizzate simultaneamente un’avversaria e il difensore Natalie Buser. Il nome del difensore arancionero non figura però nel foglio partita a causa di una dimenticanza e la penalità si trasforma in un 2’+5’ e penalità di partita. Dopo i primi due minuti in quattro contro quattro le Ladies resistono in boxplay per cinque minuti, poi per altri due (colpo di bastone) e poi ancora altri due (colpo di bastone). Nove minuti di inferiorità in cui le renane non riescono a trovare la via del gol mostrano tutta la determinazione delle Ladies. Solo alla fine del primo tempo le avversarie riescono a trovare la prima marcatura grazie a un veloce contropiede.

 

Nel secondo tempo il Basilea si disunisce, le Ladies invece concentrano tutta la frustrazione del primo tempo giocato sulla difensiva e trovano dapprima il pareggio con Svensson e poi anche il vantaggio con Dernerova grazie a un magnifico lancio lungo di Zulji. A inizio terzo tempo si concretizza anche il doppio vantaggio firmato da Teggi ma le renane sono decise a non lasciarsi sfuggire le semifinali. Trovano il 2-3 cinque minuti dopo e il pareggio al 57’ in powerplay grazie ad una, dubbia, penalità comminata a Svensson. I supplementari durano solo tre minuti: le squadre si creano diverse opportunità nel corso di questo breve lasso di tempo ma le Ladies pagano la stanchezza accumulata e incassano il definitivo 4-3.

La corsa delle arancionere si chiude quindi qui per questa stagione. Tra qualche mese comincerà l’attesa per una nuova stagione in NLB per portare avanti, passo dopo passo, questa bella realtà. Le ragazze di casa SUM «ringraziano tutti i tifosi che hanno seguito la squadra fino a Basilea e arrivederci alla prossima stagione».

 

 

Sportiva Unihockey Mendrisiotto: Tommasini; Buser (Zatta), Ratti; Babackova, Zulji; Dernerova, Svensson, Teggi; Decarli, Regazzi, Pini (Intraina). A disposizione: Leoni, Buchs, Cattaneo, Chinotti, Ortolan.


Finale Coppa 24.02.2018